Madison e la passione che cattura pinterest

Madison e la passione che cattura

Era ormai da tempo che la frequentavo, sembrava avessi trovato la mia anima gemella, quel giorno ricordo che eravamo a cena a casa sua, una serata tranquilla, aveva voglia di pasta e mi aveva chiesto di cucinare appositamente per lei, Madison è la passione che cattura la mia mente quindi non potevo dirle di no.

Il programma era di cenare, andare in sala per guardarsi un bel film, pop corn come di consueto e godersi il meritato riposo dopo una settimana di duro lavoro, un semplice venerdì sera a casa, senza pensare pensare troppo ai party a cui ci avevano ivitato e concentrarci sulla voglia di passare del tempo noi due soli.

Di sicuro ti ricordi come ho conosciuto Madison, ma se no lo hai letto o non lo ricordi ti dico che ho scritto di lei nella nostra storia intitolata “Colazione con l’americana“.

Madison amava guardare i film horror, di solito seduti sul divano con la nostra copertina preferita, luci soffuse se non addirittura spente, il silenzio interrotto solo dallo sgranocchiare dei popcorn, sorsi di birra o vino e da baci rubati tra una scena tranquilla e una traumatica del film.

Come anticipavo, la serata era stata programmata per passare del tempo solo tra di noi, ma dopo la piacevole cena a ingurgitare pasta, invece di poterci rilassare e goderci la nostra intimità, ci siamo ritrovati con il campanello che suonava ogni tre per due.

I suoi amici, si erano auto invitati per un party in casa, portando una miriade varietà di alcolici e con questo anche un bel pò di gente a seguire, pronti per musica, ping pong alcolico e quarto di dollaro, aspettando di poter come sempre iniziare con la perdita del freno inibitorio e lanciarsi nelle oscenità di ogni venerdì sera.

Sembrava di essere in un tipico film americano dove gli attori principali sono i colleggiali, la villetta in cui abitavamo era un pò isolata e ci permetteva di non avere vicini rompiscatole, una piccola piscina e u ambiente idoneo ai party.

In men che non si dica, ci siamo trovati con musica a palla, gente che entrava e usciva di casa, alcuni anche sconosciuti, ma educati, di li a poco il degenero.

Madison e la passione che cattura Lifestyle Racconti

Gente che ballava in ogni angolo della casa, gente che flirtava, gente che limona duro contro le pareti o seduti sulle scale che portano al piano superiore, gente con la bottiglia sempre in mano ce non riesce a stare in piedi senza barcollare, nell’aria una certa allegria e odore di alcool a tutto spiano.

C’erano anche degli amici spagnoli e messicani nel gruppo, continuavano a chiamare chiunque cabron, slang amichevole tra compagni di avventure, fu un momento in cui mi sentivo uno straniero in casa mia, ero l’unico italiano tra la cinquantina di persone presenti al party.

La serata continuava allegramente, tra giochi alcolici tipo il quarto di dollaro o giochi semi erotici tipo strip-poker, mentre in un altro angolo della casa, semplicemente gruppi di persone parlavano in tutta tranquillità.

Arrivati ormai all’alba, la stanchezza prendeva il sopravvento e la mitica Madison, con un tocco di eleganza e buona educazione ha sbattuto tutti fuori casa, mandandoli letteralmente al Diavolo.

Il sottoscritto praticamente ubriaco e stanchissimo era pronto a dormire o meglio ronfare alla grande, quando, guardando la porta del bagno decidendo se recarmi una ultima volta prima di dormire, mi accorgo che Madison è li che si appoggiava al muro, il mio sguardo si sposta e la guardavo con uno sguardo intenso, era bellissima, indossava un baby-doll bianco, la sua pelle leggermente abbronzata e le sue meravigliose forme tutte disponibili per me.

Riuscivo a sentire il suo profumo nella stanza, il suo sorriso mi amaliava, di li a breve la mia reazione da uomo, lei si avvicinava dolcemente iniziandomi a baciare, sussurrandomi che non avrei potuto dormire se prima non avessi dimostrato tutto il mio amore per lei, che in quel momento più che amore si stava mutando in ormone.

Beh la passione è passione, e Madison era veramente brava a tirarmela fuori in pochi secondi, ecco che con il passare del tempo intendevo sempre di più perche Madison era stata soprannominata Sniper, ancora una volta aveva centrato il bersaglio, ancora una volta aveva avuto la meglio sulla sua preda.

come direbbe un militare degli stati uniti per sopravvivere e godersi la vita devi seguire la regola del “one shot, one kill”

Madison e la passione che cattura la mia mente, il mio corpo e la mia anima!

Non perdere le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.

Isciviti alla nostra News Week per restare sempre aggiornato:


Love and Sex on FacebookLove and Sex on Twitter
Love and Sex
Writer at spinblogger.it

Non sono nessuno per questo uso le parole per raccontare eventi, le parole rimangono al vento quando sussurrate, le parole rimangono in qualche parte quando scritte. Che sussurrate o scritte le parole ci uniscono più di quanto tu possa pensare.


Aiutami a Crescere

Se questo sito ti è piaciuto metti mi piace e condividilo con i tuoi Amici!