Travel

Il vulcano Paricutín bellezza naturale del mondo e del Messico

Il vulcano Paricutin bellezza naturale del mondo e del Messico

Quando mi ritrovo a parlare del Messico, la maggior parte delle persone pensano subito a località turistiche come la riviera Maya, le spiagge caraibiche, giornate di tequila, ma il Messico non è solo questo, infatti in questo mondo troviamo il vulcano Paricutín bellezza naturale del nuovo mondo e del Messico.

Alcuni vulcani sono nati, o meglio formati, in pochi anni, il Paricutín è oggi un cono che si eleva a circa 430 metri sopra la valle di Quitzocho-Cuiyusuru, Il significato de suo nome sarebbe “luogo in tutto”, un vulcano che è emerso il 20 febbraio 1943 alle quattro del pomeriggio, nello stato di Michoacan, tra i villaggi di San Juan Parangaricutiro e Angahuan.

L’apparizione del vulcano Paricutín, bellezza naturale del nuovo mondo e del Messico, fu tutta una sorpresa, quando in un piccolo paesino di pianura, gli abitanti sentirono tremare la terra sotto i loro piedi ed il vapore cominciò ad uscire in superficie.

In poche ore, il paese veniva informato che da li a pochi passi, la terra avrebbe dato alla luce un nuovo vulcano.

Le informazioni però, che mi giungono all’orecchio sono che quel giorno, Dionisio Pulido, un contadino, lavorava la terra nei pressi del villaggio Paricutín, quando ha cominciato a tremare il terreno, creando lesioni che permettevano al vapore di fuoriuscire, particolarità che attiro l’attenzione de contadino perché era molto denso, accompagnato da forti rumori, e un effetto pirotecnico di pietre espulse dalle crepe createsi.

Molto spaventato, il signor Pulido iniziò ad avvertire la gente che popolava il paesino.

La tragedia stile Pompei

Senza preoccuparsi troppo delle storie che circondano questo evento, è particolare sapere che l’attività di questo vulcano è durata nove anni, 11 giorni e 10 ore, un arco di tempo in cui  la sua lava percorreva chilometri mentre la pioggia di cenere diventava sempre più intensa.

Per rendere l’idea della velocità con la quale il Paricutín si sia sviluppato, durante la prima settimana di eruzioni, il vulcano si era già portato ad oltre 50 metri dal livello del terreno.

Più passava il tempo è più le registrazioni indicavano che la lava copriva decine di chilometri con strati molto spessi.

Un evento così particolare e devastante, che fortunatamente non lascio nessuna vittima umana.

Il vulcano Paricutín, bellezza naturale del nuovo mondo e del Messico, nella sua formazione ha sepolto due villaggi: Paricutin e San Juan Viejo Parangaricutiro.

Il prima è stato completamente cancellato dalla carta geografica e il secondo, ricoperto da lava ha miracolosamente lasciato visibile solo la torre della chiesa.

A prescindere dal notevole danno causato, il vulcano Paricutín è oggi un’attrazione turistica, con tanto di guide turistiche grazie alle quali è possibile visitare i resti del paese sommerso dalla lava ed il campanile della chiesa.

Sicuramente un itinerario di viaggio interessante per chiunque si trovi in questa zona o perché no, una nuova esperienza da vivere almeno una volta nella vita.

Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all'estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.