Travel

Il fuoco di Capodanno in Messico, la storia ci insegna

fuoco di capodanno

L’arrivo del nuovo anno è un evento di grande importanza per la maggior parte delle culture, ci sono rituali e costumi che caratterizzano ogni regione del mondo, e lo celebrano secondo le loro credenze, il fuoco di capodanno in Messico, fa parte di pratiche che hanno la loro origine nell’era pre-ispanica.

Parlando proprio del Messico, le culture di quel periodo ovvero quelle pre-ispaniche, celebravano la fine di un ciclo e l’inizio di un altro, sebbene non durasse esattamente per 365 giorni, come ormai siamo abituati secondo il nostro calendario, dove il 31 dicembre si conclude l’anno.

Il fuoco di Capodanno in Messico, la storia ci insegna Travel
calendario Maya e il fuoco di capodanno
Gli Aztechi e Maya, ad esempio eseguivano cerimonie e sacrifici per ringraziare i propri “dei” per l’arrivo di una nuova era, dove l’elemento essenziale in questi casi era il fuoco, il che significava la purificazione, ecco perchè considerato oggi giorno come il fuoco di capodanno.

Vivendo il Messico, spesso si nota come ci sia un “gap” tra la parte storica pre-ispanica e la successiva, ma se ci si adentra nella cultura di questo meraviglioso paese, si puó riscoprire come l’uso del rituale del fuoco è ancora condivisa in alcune regioni della Repubblica.

Investigando mi sono ritrovato a scoprire come ad esempio, la comunità agricola del Zoque, che abitano piccole regioni di Oaxaca, hanno come tradizione di ogni gennaio, di camuffarsi da vecchietti, e fare una rappresentazione del vecchio anno, dove c’é anche il richiamo alla vecchia tradicione di dar fuoco al vecchio anno.

Il fuoco di Capodanno in Messico, la storia ci insegna Travel

Un’altra particolaritá del fuoco di capodanno la si trova anche in Ixmiquilpan, nello stato di Hidalgo in Messico, doce gruppi etnici detti “Otomies della Valle del Mezquital“, di solito realizzano le cosidette “lumbradas” sempre ogni anno al primo di gennaio. Qui ci sono 50 barrios ovvero quartieri indigeni della zona, che per tradzione mettono un palo nell’atrio dell’ex convento di San Miguel Arcángel.

Una delle tradizioni più comune di questa data, che collega il Messico con gli altri paesi, è che questa celebrazione, del fuoco di capodanno, si celebra con uno o più candele, dove la loro luce, simboleggia energia, rinnovazione e illuminazione, tutti elementi direttamente correlati al fuoco.

Quindi non é del tutto male provare a conoscere altre culture e vedere come sempre, c’é una relazione tra il vecchio e il nuovo anno, anche se non tutti festeggiano con il fuoco di capodanno.

Una tradizione un poco meno antica, che non richiama il fuoco di capodanno, invece é quella dei 12 chicchi di uva da mangiare allo scoccare della mezzanotte, una tradizione non del tutto messicana!

Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all'estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.

(1) Comment

  1. Davide Delmedico says:

    Molto molto Interessante. Penso che non ci sia cosa più bella per un viaggiatore di immergersi nelle feste e tradizioni del posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.