Fave e Cicorie un piatto riccamente povero ma gustoso

Fave e Cicorie un piatto riccamente povero ma gustoso

A volte mi chiedono perché come Travel Blogger scrivo molto di cucina, di alcuni piatti che nella vita ho assaporato, conosciuto o preparato nella mia esperienza da vagabondo, oggi però mi soffermo su un tipico piatto del sud della Puglia ovvero Fave e Cicorie un piatto riccamente povero ma gustoso.

Quando viaggi ti ritrovi a vivere la vita in modo differente e se associo questo punto alla curiosità da blogger e la voglia di parlare con il mondo intero, scopro come la maggior parte delle volte, il luogo dove più ho conversazioni interessanti è a tavola, mangiando pietanze dai ricchi sapori e bevande che offrono al nostro palato un piacere unico.

Mentre mi trovavo a Martina Franca, che in realtà è la mia città natale, come sempre una volta in famiglia, tutti si offrono per prepararmi i piatti che più apprezzo.

Tra questi compaiono anche le fave con cicoria , un piatto che diventa sempre più caratteristico avvicinandosi al sud della regione. Questo genere di piatto e derivante da quando in tempi addietro, le famiglie si dedicavano alla coltivazione della propria terra, approfittando di tutto quello che la natura regalava.

Ricordo quando ero piccolo, che durante le scampagnate, c’era sempre il gruppo di mamme e nonne che andavano in giro per raccogliere le Cicorie.

Il piatto che è della cucina povera è in se perse un pure di fave, accompagnato con Cicorie, cipolla e peperoni.

Il suo sapore particolare e dato dal mescolare questi sapori, riscoprendo così un piacere per il proprio palato.

Altro ricordo mi riporta a quando ero un bambino, che guardavo mia nonna che tra le sue gambe aveva il calderone, dove aveva lessato gli ingredienti e tramite un cucchiaio di legno, da dimensioni superiori al normale, iniziava a colpi di reni a “battere le fave”.

Tutto rigorosamente preparato artigianalmente, un pure leggermente più denso e anche un po’ secco, i contorni che si vanno a servire in ogni piatto.

Le varianti più che nella ricetta originale, sono negli ingredienti scelti per accompagnare, c’è chi mescola le fave al pane indurito dei giorni precedenti, pomodori conditi, che in dialetto di Martina sarebbe “pumdor cunzzet”, Cicorie, cipolla sempre condita, i peperoni che però sono piccoli e che chiamano “diavoletti” per il loro particolare sapore.

Insomma le fave e cicorie, un piatto tutto da provare, in più un piatto che di sicuro vi permetterà di avere piacevoli conversazioni mentre degustate questo piatto.

Per preparare le fave con Cicorie:

  • Fave secche decorticate 400 g
  • Cicoria selvatica 400 g
  • Alloro 3 foglie
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Acqua q.b

Se non sai dove comprare le fave secche, sappi che puoi trovarle anche su amazon!

Preparazione delle  Fave e cicorie:

Dopo aver visto gli ingredienti ecco i passaggi per una corretta preparazione del piatto di base!

Come prima cosa dobbiamo reidratare le fave, come abbiamo visto nella ricetta si usano fave secche, per reidratare metterle in ammollo, con abbondante acqua fredda, lasciamole riposare per circa 12 ore. Seguendo la ricetta della nonna meglio lasciarle tutta la notte.

Dopo il tempo necessario, bisogna scolare le fave, a questo punto meglio sempre sciacquarle un paio di volte sotto l’acqua corrente.

Passiamo ora la cottura, mettendo a cuocere in una pentola capiente, coprendole a filo con l’acqua, alcune nonne per sapaorizzare un po’ di più aggiungono 2-3 foglie d’alloro, in base alla dimensione delle foglie.

I tempi di cottura sono di circa due ore rigorosamente a fiamma bassa, se noti che si seccano, aggiungi acqua calda.

In queste due ore ricordati di eliminare la schiuma che si creará durante la cottura.

Approfitta di questo tempo si controllando le fave, ma anche iniziando la preparazione delle Cicorie.

Nel frattempo lava bene le cicorie sotto l’acqua corrente e lasciatele scolare, ricorda che le Cicorie selvatiche sono piene di terra! Una volte fatte scolare dell’acqua in eccesso, taglia la parte del gambo di colore bianco, se trovi foglie di cicoria ormai messe male, eliminale.

Per la cottura delle Cicorie, basterà sbollentare velocemente le cicorie nell’acqua che arriva a ebollizione, ricorda di salare l’acqua prima di immergere la verdura.

Mescola con un cucchiaio di legno per qualche minuto sino a renderle tenere.

Ora al termine della cottura delle fave, prendi un cucchiaio di legno o se non hai tempo uno sbattitore, e gira le fave che si sfalderanno con semplicità.

Otterrai un pure molto grossolano, più denso di un solito pure di patate.

Ricordati di salare le fave, mentre le “sbatti”, giusto per ricordare i termini della nonna, quando raggiunta la giusta consistenza servire nel piatto, sia le fave che le Cicorie.

Usa del buon olio di oliva per condire le Cicorie e il tuo piatto é terminato!

Ora non mi resta che augurarti Buon Appetito!

Fave e Cicorie un piatto riccamente povero ma gustoso Cucina Lifestyle
Fave e Cicorie un piatto riccamente povero ma gustoso Pinterest

Non perdere le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.

Isciviti alla nostra News Week per restare sempre aggiornato:


Model Travel Blog on FacebookModel Travel Blog on Twitter
Model Travel Blog
Writer at spinblogger.it

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all’estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.


Aiutami a Crescere

Se questo sito ti è piaciuto metti mi piace e condividilo con i tuoi Amici!