Blogger Life, Lifestyle, Travel

Documenti di viaggio: quali portare in vacanza con te

Se anche voi siete in procinto di una vacanza o come me avete voglia di lasciare l’Italia e vivere in altre nazioni, che sia in Europa o altri continenti, l’importante è sempre avere con sé dei documenti di viaggio validi, che possono variare in base alla destinazione.

Una nota è subito da mettere in evidenza ovvero,

la patente non viene riconosciuta in tutti i paesi come documento d’identità!

Entriamo nel pieno della nostra curiosità, specificando cosa prevede la burocrazia, si ricorda inoltre che le leggi cambiano in continuazione e come suggerimento personale posso dirvi che è sempre meglio fare una verifica in base alla destinazione scelta, per poter avere notizie nello specifico, per qualsiasi dubbio non esitate a scrivermi la vostra curiosità nei commenti qui in basso.

Viaggio in territorio Nazionale:

In caso stiate decidendo di farvi un viaggio nazionale, ovvero all’interno dei confini italiani, non avete nessun tipo di problema a partire, portando con voi i soliti e unici documenti base che lo stato italiano riconosce come documenti validi con fini specifici.

  • Carta di Identità
  • Patente di Guida
  • Tesserino Sanitario/codice fiscale

Viaggio Internazionale ma in Comunità Europea:

Documenti di viaggio: quali portare in vacanza con te Blogger Life Lifestyle Travel

In caso stiate decidendo di farvi un viaggio inrternazionale, ovvero fuori dai confini italiani, non ma senza abbondanare la Comunità auropea, non avete nessun tipo di problema a partire, portando con voi i documenti base che lo stato italiano riconosce come documenti validi con fini specifici. In questo caso vengono fatte delle differenze, specificate di seguito:

  • Carta di Identità – documento valido ai fini del riconoscimento personale
  • Patente di Guida – documento valido solo per identificare autorizzazione alla guida
  • Passaporto – Documento riconosciuto a livello Mondiale  ai fini del riconoscimento personale

Unica nota specifica è quella di ricordarvi, che in caso di aquisto di bilgietti aerei o dove vi impongono di mettere il numero del documento di riconoscimento, lo stesso documento deve obbligatoriamente essere presentato al momento del imbarco.

Tutti i paesi extra comunitari, ovvero fuori dalla comunità Europea;

In caso vi stiate organizzando un viaggio all’estero, fuori dai confini della comunità europea, dovete fare particolarmente attenzioni allo stato di destinazione, per questo è sempre consigliabile avere a disposizione il passaporto valido perchè nel 99% è obbligatorio.

Documentazioni Extra

Il passaporto, ha una validità di dieci anni, trascorsi i quali dev’essere rinnovato, si ricorda in oltre che ogni stato extra comunitario, prevede l’aggiunta di un permesso particolare per l’accesso alla nuova nazione, quasi sempre chimato VISA.

Un esempio di come cambia questo tipo di documento aggiuntivo, lo si può nosare con l’esempio di ingresso negli Stati Uniti o ingresso in Messico.

Nel primo caso è obbligatorio richiedere la ESTA, anche se solo di passaggio come scalo aereo oppure se ci rechiamo come turisti, ovvero con un tempo limita di 90 giorni.

Questa documentazione aggiuntiva una volta rilasciata, ci permette, nei prossimi due anni di poter accedere negli Stati Uniti senza nessun problema, in quanto abbiamo una autorizzazione valida del governo americano, nel caso in cui si volessero superare i 90 giorni di permanenza, dobbiamo richiedere altri tipi di permessi.

Se invece la destinazione è il Messico, pur essendo uno stato confinante con gli Stati Uniti, abbiamo possibilità di soggiornare come stranieri con visto turistico, fino a un massimo di 180 giorni, senza dover chiedere permessi agguntivi, il tutto è possibile compilando il modulo che ci forniscono sull’aereo.

Come potete notare in questi casi è sempre meglio richiedere informazioni inerenti lo Stato in cui ci stiamo recando, onde evitare problematiche con la dogana e l’ufficio immigrazione.

Unico punto in comune, di sicuro è che sia la carta di identità che la patente, non sono riconosciuti come documenti validi ai fini di riconoscimento personale.

E voi dove siete diretti? Scrivetemelo nei commenti qui sotto, la curiosità è blogger!!!

Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all'estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.