Freaky Blogging

Cucinare Nudi una sensazione da provare

Sembrava essere una giornata come tante, il solito invito per il pranzo domenicale, per poter passare la giornata assieme, dato il non essere riusciti a trascorrere il totale week-end da soli come desideravamo.

Passare le giornate con lei era un vero piacere, all’oscuro da tutti, noi vivevamo la nostra love story, la tipica storia che vissuta nascondendola al mondo era ogni giorno sempre più passionale e solida
Quella domenica mi presentai con un mazzo di rose rosa, una bottiglia di ferrari e delle fragole con cioccolato fuso, ogni tanto anche io so essere un pò romantico, sempre che questo gesto possa essere considerato tale.
Erano le 10 di mattina, e io suonai il suo campanello, per farmi aprire la porta, e lei teneramente si presenta in deshabille, solo con intimo. Capitava spesso che io arrivassi e lei si facesse trovare così, bella, sexy e soprattutto come io la preferivo.
Cucinare Nudi una sensazione da provare Freaky Blogging
In principio pensai che stesse finendo di vestirsi, ma dopo avermi accolto con il suo solito abbraccio e un bacio da mille una notte, sollevando all’indietro la gamba sinistra, stendendo il piede come la più grande professionista del ballo, esordì con un tenerissimo, sei arrivato giusto in tempo per aiutarmi in cucina.
La cosa rimase sospesa lì, fin quando posato il fardello nelle mie mani, la guardai e notai come aveva indossato un grembiule, la cucina a vista mi permetteva di poterla osservare solo a metà dato l’isola per i fuochi presente.
Facendo il giro, per avvicinarmi a lei, notai come il suo intimo era sparito e che realmente indossava semplicemente il grembiule e quel profumo che ancora ricordo come se fosse stato il pranzo di oggi.
La faccenda mi rendeva un pò confuso, non era la donna che faceva cose del genere, non riuscivo a comprendere, e come a mio solito inizio a prenderla in giro e chiedere cosa stesse facendo.
Quella domenica aveva deciso che avremmo mangiato del sushi preparato in casa da noi stessi, la cosa iniziava a diventare intrigante, lei che non sa cucinare mi chiede di preparare insieme una cucina estera? qualcosa non quadra …
Comunque non finisce qui, inoltre mi chiede di togliermi i vestiti, rimanere nudo e indossare il grembiule da cucina che aveva acquistato per me.
Seguo le sue indicazioni e smetto di fare domande, il piacere di essere nudi e cucinare assieme, creava in me un forte desiderio di possederla, ma cercavo di tenermi calmo soprattutto quanto il contatto delle nostre pelli rendeva la passione ancora più forte e i baci non permettevano una tregua.
Finito di preparare il sushi, sommato a degli involtini primavera e del sashimi. mi indicò la direzione della sala e mi chiese di aspettarla e darle le spalle, dato l’ambiente unico, nel mentre servire il ferrari nei calici e girarsi solo quando lo avrebbe deciso lei.
Finisco di versare nei flut, il fresco liquido con bollicine, quando, con la coda dell’occhio noto che le sue braccia iniziano a slacciare il grembiule da cucina, mentre il suo caldo corpo si appoggiava alla mia schiena.
Un brivido mi percorse la schiena, fece cadere il grembiule e mi sussurrò di non girarmi, mi passò i piatti da intavolare. non posso negare che l’eccitazione fosse alle stelle, perchè il vincolo di non guardarla mi rendeva sempre più desideroso.
Finito di intavolare, tornò ad abbracciarmi da dietro e con il suo fare, mi slacciò il grembiule e lo fece scivolare sul pavimento, con un modo sensuale mi permise di girarmi dandomi subito un bacio e strusciandosi sul mio corpo.
Pochi minuti e il suo dito posto sulle mie labbra mi allontana dal suo viso, mi sorride e con un tono seducente mi detta l’ultima regola di quel pranzo, bendarsi e gustare il cibo sul corpo dell’altro.
Cucinare Nudi una sensazione da provare Freaky Blogging
Per chi mi conosce, sa che non sono in grado di dire di no a certe cose, così iniziò il nostro sexy pranzo.
Per la prima volta nella mia vita ho provato la sensazione di gustarmi un pranzo con tutta la passione di un amore e dell’eccitazione.
Potete immaginare cosa un pranzo del genere possa portare a fare, risate, sorrisi nascosti, imbarazzo, che si trasformano nel silenzio migliore di tutta una vita, misto a quella che forse sarà la prima volta in cui i miei occhi non hanno goduto ma sicuramente non a discapito degli altri sensi.
Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all'estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *