Blogger Life, Lifestyle

Come è vivere all’estero?

Negli ultimi mesi ho messo da parte il mio lato artistico dedicandomi completamente a un progetto che mi ha letteralmente tenuto occupato circa 18 ore al giorno, lasciandomi piccoli spazi che non ho voluto dedicare ne a social ne ai mie blog, parto da questo punto per rifarmi a una domanda che mi pongono in tanti, ovvero come è vivere all’estero.

Ieri ho ripreso in mano il mio account personale di Twitter, se sei curios@ allora ti invito a visitarlo e a seguire @comunemortale, mentre davo una rapida lettura agli ultimi tweet non letti, mi é arrivata una notifica sull’account destinato alla sezione travel ovvero quello di @modeltravelblog, incuriosito, noto come una notizia dell’Italia moderna spiegava come 28.000 giovani laureati italiani, si allontano dal Bel Paese per creare una propria vita.

Ebbene io vivo all’estero da circa 4 anni, i miei pensieri iniziano a viaggiare ritornando alla domanda in titolo che mi pongono in tanti,

Come è vivere all’estero?

Mi muovo in giro per l’Italia e nel Mondo da quando ho 16 anni, ormai sono molti anni in cui non ho una residenza fissa, vuoi o non vuoi ho assimilato nella mia vita quello che é un processo di trasferimento costante da un luogo a un altro.

Vivere all’estero non é nulla di cosí differente dal vivere in Italia, un momento, non confonderti, intendo che con il passare del tempo anche se vivi nel posto in cui hai sempre sognato, arriva un momento in cui subentra la routine quotidiana.

Vivere all’estero ha il vantaggio di potersi confrontare ogni giorno con una cultura differente dalla propria, imparare a utilizzare un’altra lingua che non sia l’italiano, arrivando a punti in cui la tua stessa coscienza ti parla in una seconda lingua.

Un esempio banale è che l’altro giorno parlando con mia madre tramite skype, ho speso più di 4 minuti per poter pronunciare correttamente la parola “vecchietto“, un altro esempio basico potrebbe essere che anche qui, all’estero, mi ritrovo che devo puntare una sveglia e ogni mattina iniziare la mia routine, terminandola avendo l’agenda piena di cose da fare proprio come se vivessi in Italia.

Anche vivere all’estero, comporta il doversi sostentare, quindi trovare lavoro, iniziare a farlo bene, per poter ricevere un compenso economico che ti permetta di sopravvivere, almeno questo é il primo passo.

Vivere all’estero é un’avventura emozionante, hai tante cose nuove da scoprire, ma se non sei un ricco di natura, allora anche la vita in terra straniera, si trasforma nella vita di routines, un circolo che si vive piú o meno come se si vivesse in italia.

Come è vivere all'estero? Blogger Life Lifestyle

Ti racconto la storia di quando ho vissuto a Dublino?

Provo a riassumerla, partendo dal principio, il perché sono andato a vivere a Dublino per un tempo.

Ero molto giovane, mi sono ritrovato a terminare un lavoro quando vivevo a Milano con la voglia di trovare qualcosa di piú idoneo a me stesso.

La mia ex compagna del tempo, ricevette una proposta per uno Stage in IBM nella sede di Dublino, solo sei mesi, non erano tanti, tutto perfetto per lei e il suo curriculum, per farla in breve arriva il giorno di partire e prende il suo volo la mattina presto. 

Poche ore e arriva la prima chiamata, dove annunciava che era atterrata e che si dirigeva nella casa che aveva affittato, dopo solo un’ora e mezza arriva la seconda chiamata, che si svolse in piena crisi di pianto dato che ormai era in stato di crisi totale.

Ecco che il giovane innamorato, prende il primo volo per Dublino e parte per salvare la sua principessa.

What happenend in Dublino?

Le prime due settimane sono state fantastiche, ero il perfetto turista in cittá straniera, tempo per dedicarmi a conoscere il mio nuovo luogo di avventure.

Dopo di ché il potere economica iniziava a risursi sempre piú ed ecco che il Landlord, ovvero il proprietario di casa, mi offre un lavoro dopo aver notato il buon livello che avevo a livello informatico.

Cosa accadde dopo? Ebbene dal momento che misi piede in quell’ufficio per iniziare a lavorare, le mie giornate passavano come quelle italiane, differenza tra una vita in Italia e vivere all’estero é che parlavo una seconda lingua.

A dimenticavo che se uscivo per un Happy Hour potevo bere una deliziosa Guinnes!

Come è vivere all'estero? Blogger Life Lifestyle

Y como es vivir en Mexico? 

Vivere in Messico é una esperienza divina, almeno per me, perché mia moglie é messicana, ma se mi soffermo ad analizzare solo il punto per poter rispondere alla domanda come é vivere all’estero, posso dire la stessa cosa che ho giá scritto.

Vivere all’estero é un’esperienza meravigliosa ma ricorda che si arriva ad un punto in cui subentra la routina quotidiana.

Quindi se hai deciso di avventurarti in una vita all’estero, ricorda questa lezione di vita, dopo un pó di tempo, ti ritroverai con una routine quotidiana simile a quella della tua vita in Italia. 

Per concludere se ti piace il tuo modo di vivere in italia allora di troverai bene anche nel vivere all’estero, il fattore piú importante é la motivazione, perché ti ritroverai alcune volte ad essere solo, in una terra straniera!

Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all'estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.