Food and Beverage

Cochinita pibil, il sapore della abuela

Cochinita Pibil

Siamo in Messico e molti pensano che come Travel blogger dovrei mostrare solo quello che è inerente il viaggio e il paese che mi ospiterà, mostrando la natura, le strade e l’arte di un determinato luogo considerato fantastico, ma come Travel blogger ho deciso di focalizzarmi su qualcosa che sempre ci accompagnerà nei viaggi ovvero la cucina e quest’oggi si tratta di n dei piatti che di sicuro ti suggerisco di provare assolutamente nel tuo viaggio in Messico, la Cochinita Pibil, il sapore della abuela.

Nella cucina messicana, si utilizza molto spesso la carne di maiale, basti pensare che la si trova come ingrediente principale anche in piatti degni di nota come la Cemita o Tacco de Carnitas nella colazione o brunch.

Un piatto che mi ha colpito e di sicuro uno a cui non dico no quando nel menù, e la cochinita pibil, non importa che tu sia nella regione dove questo piatto nasce o in altri Stati del Messico, ma di sicuro devi provarlo, infatti il maiale che ne è l’ingrediente  principale, permette con un metodo tradizionale di cottura di creare un piatto da leccarsi i baffi.

La Cochinita Pibil, tipico della regione della Yucatàn nel sud del Messico, è un piatto basato su carne di maiale arricchita con axiote, la particolarità di questa pietanza e che si usa il maialino o maiale da latte, che ha una consistenza più soave è molto gustoso.

Nella ricetta originale e tradizionale, la particolarità che rende questo piatto uno dei migliori del Messico e che per la cottura dell’ingrediente principe, si utilizza un “forno a terra“, ovvero un contenitore in ceramica posto in una buca creata in un terreno, che si ricopre con brace ardente.

Secondo la ricetta originale, il maiale va cucinato con pelle e pelo, un po’ come la nostra porchetta, e ripulito delle interiora, dopo di che lo si prepara per la cottura arrotolando la carne in foglie di banano.

I tempi di cottura sono lunghi però posso assicurarvi che il piatto è una prelibatezza unica. Si serve con cipolla rossa con la sua particolare marinatura, arancia e chile habanero.

La Cochinita Pibil, prende il suo nome dalla tecnica di preparazione, ovvero con PIBIL si indica la tecnica utilizzata per la cottura interrata, un po’ come si fa in Sardegna con la ricetta del “porceddu”.

Nell’esempio che ti riporto nella galleria di immagini sottostante, si può notare come viene servita sfilacciata e non in tagliata o a pezzi, si presenta di color rossastra per l’axiote, il suo sapore é molto speziato e citrico, si accompagna con tortilla di mais riscaldata, migliore se si usano tortilla fatte a mano e non con macchina.

Il suo sapore unico e per me da gustare al naturale, ma perché un piatto della cucina messicana, si può aggiungere salsa a piacere o direttamente chile tagliato a cubetti molto piccoli.

Come di solito fa il messicano, il COCHINITA PIBIL si gusta accompagnato con fagioli o fagiolata, nella composizione non può mancare il limone, che si pone in molte pietanze e come si dice in Città del Messico serve per abbattere il sapore selvaggio della carne, in più sempre meglio servire una quantità di cipolla rossa.

Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all'estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.