Food and Beverage

Chilpozonte uno stufato da provare assolutamente

Una cosa che non facevo da tempo in Italia ma al contrario in Messico è ormai una routine settimanalmente, è quella di vistitare i mercati, quelli considerati popolari e di quartiere, perché è sempre un grande piacere, provare a parlare con i commercianti e le persone che vanno a fare la spesa, suggerendomi anche delle ricette da provare, questa volta mi hanno proposto un piatto del parte nord dello stato di Puebla, il Chilpozonte.

Questa volta proviamo un caratteristico piatto della sierra nord-orientale di Puebla per essere più precisi, il Chilpozonte o Chilpozontle, è uno stufato che viene solitamente prodotto utilizzando carne di pollo, anche se, come in molti piatti tradizionali, lo si può preparare anche con carne di maiale o perché no, anche con manzo.

La prima volta che ho potuto assaporare questa delizia culinaria è stato durante una festa familiare, piatto preparato con pepite di pollo, non manca però il momento in cui anche in giorni ordinari lo si preparo come il tipico “piatto forte”.

Se dovessi darti una buona descrizione di Chilpozonte è:

Un piatto di pollo o di carne di manzo, che viene bollita e cotta in un brodo, che chiamano per l’appunto chilpozontle, la preparazione avviene utilizando un po’ di pepe, pomodoro, non può mancare il ramo di epazote.

Anche se come da definizione è uno stufato preparato con ingrediente principe carne o pollo, questa combinazione di alimenti può essere accompagnato anche da verdure miste o ingredienti come patate, in alcuni casi mescolando il sapore con gamberetti.

L’importante è che lo stufato deve essere servito con il “caldo” ovvero brodo, chiamano “chilpozonte” con chinchayote.

Chilpozonte uno stufato da provare assolutamente Food and Beverage

Dato che sperimento la ricetta del chilpozontle fatta in casa, ho voglia di provare a prepararne uno seguendo la ricetta che mi hanno passato durante la compera degli ingredienti nel mercato, vediamo insieme la ricetta.

Ingredienti del Chilpozonte:

  • 2 foglie di pepe in caso fosse impossibile da recuperare, possono essere sostituite con pepita di pepe, in questo caso da aggiungere alla fine.
  • 5 Chiles Chipotles
  • 5 pomodori più o meno di media dimensione
  • 1 pezzo di pollo
  • 1/2 k chinchayote
  • 3 patate
  • 1 Rajita di cannella
  • 3 Chiodi di garofano
  • Verdure a piacere, è possibile utilizzare fagiolini, cavoli, carote, spinaci, carote, ecc.
  • cannella
  • Chiodi di garofano
  • Sale quanto basta

Chilpozonte uno stufato da provare assolutamente Food and Beverage

Passiamo ora alla modalità di preparazione.

Far bollire due litri d’acqua in una pentola con le foglie di pepe e il sale.

Quando l’acqua raggiunge l’ebollizione, aggiungi il pollo e fallo cuocere per bene.

In questo caso bisogna pulire il chinchayote con un cucchiaio, come si fa anche con lo zenzero, passare a tagliarlo a fette e aggiungerlo al brodo insieme alle patate a pezzi grandi e alle altre verdure.

In una padella media, friggere i Chile in poco olio, aggiungere i pomodori a pezzettoni e un po’ del brodo di pollo finché la cottura li rende teneri.

Terminata la frittura, passare a frullare il preparato con l’aggiunta di cannella e i chiodi di garofano.

Una volta cotto bene il pollo, passare a soffriggere nuovamente la dada che abbiamo creato, mescolandola al brodo, qui dipende da quanto spessa vuoi la salsa, a volte lo servono come brodo a volte molto più spessa.

Ecco fatto non ci resta che impiattarlo, l’ideale in un piatto in terracotta e servirla con il limone, elemento che molti messicani amano nelle zuppe o similari.

Chilpozonte uno stufato da provare assolutamente Food and Beverage

Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Vorrei che il mondo fosse la mia casa, ma per il momento mi accontento delle mie esperienze di viaggio che comparto nel web. In fondo a tutti piace viaggiare e scoprire novità inerenti la all'estero, sia essa come turista o come scelta per la propria stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.