Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-content/plugins/telegram-for-wp/inc/Notifcaster.class.php on line 318

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1021

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1021

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1023

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1031

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1031

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1021

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1021

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1023

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1031

Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/0/d675480898/htdocs/clickandbuilds/SpinBlogger/wp-includes/class-wp-rewrite.php on line 1031
Chi sono i Re Magi e qual è la loro storia? • Spin Blogger
Freaky Blogging

Chi sono i Re Magi e qual è la loro storia?

Chi sono i Re Magi e qual è la loro storia? Freaky Blogging

Chi sono i Re Magi e qual è la loro storia?

Il 6 di gennaio, conosciuto in campo popolare come il giorno della befana o della Vecchia, in campo religioso, per i cattolici si celebra l’arrivo dei re Magi.

In Messico, paese molto cattolico, nella cultura popolare il 6 di gennaio è il giorno de los Reyes Magos, ovvero i Re Magi. 

Il [giorno dei Re Magi](https://spinblogger.it/lettera-ai-re-magi-los-reyes), indica l’arrivo dei Tre uomini alla mangiatoia del Bambin Gesù appena nato, popolarmente parando indica l’arrivo nelle nostre case. 

Ho avuto una formazione religiosa di tipo cattolica, ma giustamente non mi sono mai posto la domanda che ad oggi mi nasce spontanea, qual’e la vare storia di questi tre uomini famosi in tutto il mondo. 

La chiesa ci insegna che sono tre “Re”, di conseguenza persone che gestivano o possedevano un regno, almeno così intendiamo un re!

Sono tre personaggi che sono diventati molto importanti e conosciuti in tutto il mondo, grazie alla celebrazione cattolica della nascita di Gesù Bambino. 

L’arrivo dei Magi è ricordato, riconosciuta come festa nazionale, ogni 6 gennaio.

<a href="https://goo.gl/images/Mx46GV">https://goo.gl/images/Mx46GV</a>

Analizziamo la storia dei Re Magi 

Partiamo dal primo punto chiave, se ricordo bene i tre personaggi storici, compaiono nella Bibbia, specificamente nel Vangelo di San Matteo.

Nelle sue predicazioni viene menzionata l’esistenza di maghi che volevano adorare il Gesù Bambino. 

Analizzandolo un po’ più a fondo, San Matteo predica che dopo la nascita del nuovo Messia, alcuni maghi furono guidati da una stella (la stella cometa), che li avrebbe portati alla mangiatoia che ospitò la Santa Famiglia.

Primo appunto importante, non si parla di un numero definito ma solo di maghi senza il suffisso di Re. 

Seguendo la parte storica cattolica, questi maghi, prima di arrivare a destinazione, visitarono il re Erode a Gerusalemme.

Nella famosa conversazione sembra che i Maghi chiesero al Re di Roma, se sapeva dove incontrar il nuovo Messia. 

Il Re, ebbene Erode si era un re con un regno, rispose amabilmente che, secondo le sue personali informazioni, il bambino Gesù doveva essere nato a Betlemme. 

La storia racconta che Erode chiese loro di avvisarlo una volta incontrato il luogo, perché la sua intenzione era adottarlo. 

Ma questo sappiamo tutto le intenzioni de Re non erano così positive. 

Ecco che i Magi arrivano a destinazione, visitando così Gesù Bambino, dando i doni che tutti conosciamo ovvero  oro, incenso e mirra. 

Ecco che i Magi ritornano a le proprie destinazioni di origine senza dar nessuna info a Erode. 

Qualcosa non quadra, analizziamo l’origine della tradizione 

Nel Vangelo secondo San Matteo il numero dei maghi non è specificato,così come accennato in precedenza, sopratutto sottolineo che non compaiono suffissi particolari, quindi no si parla di ne di re ne tantomeno si menzionano i loro nomi. 

Unico fattore che segue senza nessun cambio, sono i doni che arrivano alla mangiatoia dove alloggiava la Santa Famiglia. 

Allora, da dove viene la tradizione dei Magi come lo conosciamo ora?

Parte l’investigazione, il caro lato di Web Surfer prende il sopravvento, ecco che le prime informazioni utili, è colpa di Leone I. 

Fu dal terzo secolo che papa Leone I stabilì che i maghi venivano chiamati re, il perché deriva dal fatto che si pensava, che fossero persone con una grande ricchezza, dato i doni che arrivarono al Bambino Gesù, per questo si pensa anche che furono 3 come i regali. 

Rimane ora un dubbio, come si chiamavano

I nomi con cui conosciamo i Re Magi, che rispettivamente sono Melchiorre, Gasparre e Baltasar, compaiono per la prima volta nel VI secolo, non parliamo di Vangelo ma di arte,  nel mosaico di Sant’Apollinare Nuovo, ospitato a Ravenna. 

In questa immagine, i Re Magi, indossano un abito in stile persiano, aspetto che si perderà durante il quindicesimo secolo. 

Fu così che l’apparizione dei Re Magi cambiò in modo tale da rappresentare, ciò che conosciamo adesso, riferito alle tre terre conosciute  nel Medioevo. 

Fu così che Melchiorre rappresentò l’Europa, Gaspar l’Asia e Baltasar l’Africa.

Ci sono voluti alcuni secoli perché la tradizione dei Re Magi fosse simile a quella che conosciamo ora. 

Durante il diciannovesimo secolo, prese piede la festività quando, in Spagna, la notte prima dell’Epifania si trasforma nella notte dei Re Magi, associando la cultura sfarzosa di far trovare doni ai bambini il mattino seguente, 

Dalla seconda metà del diciannovesimo secolo, la celebrazione si è diffusa in paesi come il Messico, festività derivante dalla conquista spagnola. 

Ecco chi sono i Re Magi e qual è la loro storia, io continuo a credere alla befana, in fondo [l’epifania tutte le feste porta via](https://spinblogger.it/la-befana-vien-di-notte)!

Ah dimenticavo, non perderti le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o tramite Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.


About Author

Blogger specializzato nel settore Tecnologia, cerca di scoprire le novità e divulgarle in modo da implementare al meglio la tecnologya nella stressante vita quotidiana, agevolando le operazioni quotidiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.