Il balcone tra i posti strani per fare sesso | SpinStory

Il balcone tra i posti strani per fare sesso

Adoro fare sesso, lo so che non sono l’unico sulla faccia della terra a pensare ció, ma la differenza tra me e altri é che io sono LAS, acronimo di Love and Sex, un ipotetico uomo o donna che esterna le sue esperienze personali in campo sessuale, quest’oggi vogliodescriverti l’esperienza di scegliere il balcone tra i posti strani per fare sesso.

Ero in un periodo abbastanza tranquillo della mia vita e mi sono ritrovato a frequentare una bellissima donna, che si era trasferita da poco in quel di Milano. Lei è affascinate, intelligente e molto femminile, l’unica sua pecca era di essere in quel famoso periodo in cui dopo 11 anni di storia con un uomo, non sapeva bene come comportarsi trovando finalmente qualcuno che la facesse sentire nuovamente attratta e pronta per un rapporto di coppia.

Dopo diverse chiacchierate come se fossimo amici di vecchia data, abbiamo iniziato a relazionarci molto di più sotto un punto di vista intimo, diciamo che ogni nostro incontro finiva con quella dolce e piacevole attività fisica, chiamata sesso.

Ero seriamente preso da lei e il mio corpo reagiva in modo a dir poco voglioso.Click To Tweet

Ricordo che una sera mi ha chiesto di andare a una festa in appartamento, organizzata da un suo amico e ci teneva particolarmente a portarmici e passare la serata assieme, questa cosamifacevasentire bene, anche se non avevamo mai chiarito la nostra posizione, ci ritrovavamo a vivere un vero rapporto di coppia.

Una volta nella location, per utilizzare il tipico modo milanesotto, mi ritrovoa stringere diverse mani mentre lei mi presentava sfoggiando un sorriso davverosmagliante, con il tempo che passava, presi da risate, alcool e passione, ci ritroviamo sul balcone, perchè la mia abitudine o meglio vizio di fumare mi chiamava.

Essendo lei contraria al mio vizio, cercava in ogni modo di catturare la mia attenzione e ci riusciva benissimo, ricordo che quella sera lei indossava un bellissimo vestinito bianco, con la gonna che scendeno alleginocchia si allargava, lasciando intravedere le sue curve da donna e le sue gambe sempre vellutate.

Eravamo fianco a fianco e iniziamo a baciarci, fin quando lei mi avverte della sua eccitazione e che mi avrebbe voluto dentro di lei, momenti in cui ci si ritrovava spesso, lei mi faceva sempre notare il suo essere estremamente eccitata cosa che anche il sottoscritto le faceva notare, avvicinando il bacino al suo.

Era molto timida sotto questo punto di vista, infatti quella sua confidenza mi stupì a tal punto di lasciarmi senza fiato per qualche secondo, subito dopo ricordo che la passione prese il sopravvento e mentre la baciavo, le mie mani accarezzavano le sue gambe, specialmente la destra che le avevo tirato su per farle sentire il mio eccitamento.

Il balcone tra i posti strani per fare sesso Lifestyle Racconti

Ormai il treno era partito, la sensazione per entrambi era quella di essere da soli, e ogni tanto il sapere del rischio di essere visti ci rendeva sempre più eccitati, la mia mano arriva al suo intimo, accarezzandola dolcemente e sentirla sospirare e bagnarsi sempre di più.

Nel momento di massimo piacere da entrambi le parti, ricordo di averle sfilato le mutandine di pizzo e averle messe in tasca. Lei era ritornata ad essere un pò timida, non aveva mai fatto nulla di ciò.

Serata estiva, e la passione alle stelle che lei voleva guardare, a quel punto mi decido, lascio che il mio lato animale vanga fuori, la giro, la faccio chinare, lei si appoggia al passamano, guarda verso l’esterno, io mi slaccio il pantalone e la penetro da dietro, nella famosa doggy style o pecorina o 90 gradi, chiamatela come volete.

Un colpo dietro l’altro, sommato alla voglia di esplodere in un orgasmo da parte di entrambi, la complicità, la voglia di essere animali che si amano, ha fatto si che fossero il quarto d’ora più bello di tutta la serata.

Lei esplode in un ansimare unico ma io non potevo, ero senza protezione e lei non prendeva la pillola, ma la mia soddisfazione era che lei, tutta timida del pregiudizio degli altri, si era affidata a una nuova esperienza con me e solo con me.

Appena finito, arriva un gruppo di ragazzi che doveva fumare, e guardandoci, ormai ricomposti ma abbracciati, ci ha fatto i complimenti perchè si vedeva che eravamo una bella coppia affiatata.

L’unico particolare era che io avevo ancora le sue mutandine nella mia tasca, e che lei aveva deciso di non metterle sperando in un’altro momento di pura follia ….

Il balcone tra i posti strani per fare sesso chi lo avrebbe mai immaginato, ecco come lei esordio sorridendomi mentre le guardavo le guance ormai rosse, quella notte, a quel punto mi bacio e mi sussurro all’orecchio che semplicemente era “la notte più eccitante della sua vita“.

Non perdere le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.

Isciviti alla nostra News Week per restare sempre aggiornato:


Love and Sex on FacebookLove and Sex on Twitter
Love and Sex
Writer at spinblogger.it

Non sono nessuno per questo uso le parole per raccontare eventi, le parole rimangono al vento quando sussurrate, le parole rimangono in qualche parte quando scritte. Che sussurrate o scritte le parole ci uniscono più di quanto tu possa pensare.


Aiutami a Crescere

Se questo sito ti è piaciuto metti mi piace e condividilo con i tuoi Amici!