amore virtuale spinstory su spinblogger

Amore Virtuale, esiste davvero?

Fu così che mi ritrovai perso e innamorato, un amore così intenso ma allo stesso tempo così insolito, era la priva volta che sentimenti così forti ereano rivolti a uno schermo più che a una persona, si questa è la spiegazione quando si vive un amore Virtuale

Amore, ai miei tempi si usava dire ho le farfalle nello stomaco, Amore, al giorno d’oggi invece si parla di notifiche, messaggi e post. Amore, nella mia vita ho sperimentato anche io “Le farfalel Virtuali”.

Amore Virtuale, questo è quello che in molti sintetizzano in una miriade di sentimenti che ti prendono quando passi tanto tempo dietro un PC, a volte in un reale stato emotivo confuso e anche vivendo un lato depressivo che coglie gli internauti 2.0.

Ammettiamolo è proprio così, nascondersi dietro uno schermo porta ad essere se stessi, nel bene o nel male, ci si mostra per quello che realmente si è, anche se molti con l’avvento dei social networks iniziano a mostrare quello che in verità non sono.

In questo momento ritornano alla mia mente tanti ricordi, l’amore virtuale era quando rientravo in casa, prima di correre in bagno, accendevo il mio pc, e facevo partire il modem a 56k, quel tipo di modem che molti non ricordano, eppure sono passati meno di due decenni, si parla di quando il modem impiegava all’incirca 10 minuti di tempo prima di connettersi e poterti permettere di navigare.

Amore Virtuale era anche correre dopo aver premuto il tasto conenetti, e nel mentre correvo in bagno e mi sbrigavo a fare una rapida doccia, terminato quel frenetico rilassarsi si andava in camera per  indossare le prime cose che mi capitavano a tiro senza pensare che fossero abbinate l’una all’altra o meno, l’importante era recarsi di corsa a sedersi alla scrivania dove il PC ne era il re.

Mano al mausa e occhi ben puntati allo schermo, fare click sulla icona del messengere e aprire ciò che mi permetteva di collegarmi a quel mio mondo incantato e fatato, una linea bianca faceva da sfondo ed ecco finalmente il pallino verde comparire, ero on line:

“ciao amore”

la risposta da parte sua accompagnata da una emoticon della faccina arrossita, mentre nella parte alta della schermata, l’immagine del pennino continuava a muoversi e tu che rimani in attesa, con uno sguardo imbabbolato,in attesa di leggere la prossima frase da parte sua:

“ciao tesoro, questa è telepatia, stavo giusto pensando a te”

Rapidamente leggi la frase ricevuta e come uno sciocco a pensare che sia la donna della tua vita, fantasticando al mondo che vi connette anche se distanti anni luce fisicamente.

Così passavano le giornate dove un Amore Virtuale mi permetteva di stampare un sorriso sulle mie labbra per tutto il giorno, testa tra le nuvole e le farfalle nello stomaco.

La verità è che i social network, così come tutti i sistemi di comunicazioni presenti al giorno d’oggi sul mercato, ci regalano la grande possibilità di condividere tutto con il mondo, anche le nostre emozioni, spesso accade però, che ci si presentano occasioni in cui la nostra ansia, le nostre sensazioni, le nostre emozioni vengano vissute in modo esponenziale, cadendo in quello che io personalmente chiamo “Amore Virtuale”.

Il modo di comunicare che ormai viviamo, ci porta ad avere mille dubbi, esempi tipo “perchè ha scritto quel post”, ore passando a domandarsi per chi è rivolto l’ultimo post pubblicato, così in te nasce la gelosia, iniziando a investigare con il chiodo fisso “a chi sta pensando”.

Non finisce qui, basta semplicemente una risposta a un altra persona per iniziare a parlare con lo schermo del PC domandandogli “ma perchè non lo scrive a me”, oppure iniziare a vedere le foto che ormai sono solo le migliori, per investigare su quanto sia bella un apersona.

Tante .. troppe domande, che spesso andrebbero eliminate sul nascere.

Quando ero un po più piccolo, nel mio gruppo chiamavamo questo genere di comportamenti “seghe mentali” o “farsi un film”, ora che ho qualche anno in più, vedo come i diversi rapporti dovrebebro essere vissuti e non studiati a tavolino.

Amore virtuale è quell’amore che ci deve dare l’opportunità di conoscere nuove persone ma non darsi al 100%, per questo il consiglio che posso regalarvi è non lasciatevi trasportare troppo dal virtuale, ciò che realmente conta sono i 5 vecchi sensi che abbiamo e che ci permetteranno sul serio di conoscere una persona.

Amore Virtuale è solo un passaggio tra l’essere soli e avere un Partner.

Non perdere le prossime novità pubblicate ricevendo le notifiche in tempo reale seguendoci su TwitterFacebook , Pinterest o Instagram oppure segui le novità via RSS o Canale Telegram!!!

Se ti è piaciuto questo articolo, ricorda che questo è un blog autosostenibile aiutami a tenerlo attivo, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se invece volessi appoggiare con una donazione potrai farla tramite paypal.

Isciviti alla nostra News Week per restare sempre aggiornato:


Love and Sex on FacebookLove and Sex on Twitter
Love and Sex
Writer at spinblogger.it

Non sono nessuno per questo uso le parole per raccontare eventi, le parole rimangono al vento quando sussurrate, le parole rimangono in qualche parte quando scritte. Che sussurrate o scritte le parole ci uniscono più di quanto tu possa pensare.


  • Hai ragione, eccome se hai ragione.
    La realtà spesso ci schiaccia, così ci illudiamo di “vivere ” nel carrozzone fatato del virtuale
    Un sorriso
    Mistral

    • tutto sta nel vivere nel mezzo … la cosa più ardua in alcuni casi

      grazie della visita

      Model

Aiutami a Crescere

Se questo sito ti è piaciuto metti mi piace e condividilo con i tuoi Amici!